...
sto caricando lo sfondo

Wellness, terme e vacanze tutto l'anno

Dai Romani al Rinascimento lungo la Flaminia Minor

I primi insediamenti al Villaggio della Salute durante il Medioevo lungo la strada romana Flaminia Minor

I primi ad abitare questo territorio furono gli Etruschi. Tra il VI ed il V secolo a.C. gli etruschi vennero sconfitti dai celti Boi, che colonizzarono la zona di Bologna e dintorni. I Boi vissero in questo territorio fino a che, nel 189 a.C., vennero sconfitti dai Romani. Non ci sono tracce del passaggio dei Boi al Villaggio della Salute Più, ma nella vicina Monterenzio c'è il Museo Civico Archeologico "Luigi Fantini" e l'area archeologica di Monte Bibele. Ogni anno si tiene inoltre la manifestazione Monterenzio celtica

La storia del luogo dove oggi sorge il Villaggio della Salute Più, tuttavia, comincia quando viene costruita la Flaminia Minor. Il tracciato della strada romana è rimasto un mistero per anni. Tito Livio nella sua storia di Roma al capitolo XXXIX parla della costruzione della strada al termine delle operazioni militari per debellare le popolazioni liguri che ancora occupavano l'appennino, ma non fa parola dell'esatto percorso.
La Flaminia Minor, dopo 35 anni di ricerche, è stata individuata sui crinali del torrente Idice e Sillaro verso il passo del Giogo di Scarperia, lungo un tracciato costellato di ritrovamenti archeologici di insediamenti etruschi e romani (vd. Monterenzio Vecchio, monte Bibele, Peglio, Poggio Colla) per Mugello e Casentino. Ci sono ancora dubbi su dove la strada confluisse con la via Emilia. Un'ipotesi è presso la città di Castel San Pietro, l'altra è presso l'antica città di Claterna (i cui resti si trovano nella frazione di Maggio a Ozzano dell'Emilia), una terza suppone che confluisse direttamente presso la città di Bononia, oggi Bologna.
Sicuramente partiva dalla via Emilia e collegava la Aemilia con Arezzo. La Flaminia Minor passa dal Villaggio della Salute Più in corrispondenza dell'Oasi di Zello. Al tempo in cui fu costruita questa strada, Arezzo era molto più grande ed influente della vicina Firenze. 

La storia della Flaminia Minor è direttamente legata a quella del Villaggio della Salute Più poichè nel Medioevo questa strada fu utilizzatissima da numerosi pellegrini di quel tempo, che la utilizzavano come variante alla via Francigena. Così incominciarono le prime costruzioni e gli insediamenti proprio nella zona del Villaggio. Le costruzioni medievali del Villaggio sono visibili tuttora e sono il casolare di Zello (dove oggi c'è la grande sauna dei naturisti; presto verrà restaurato) e i due casolari, Ca' Ida e Ca' Ida piccola, dove potete pernottare. Questi luoghi vennero costruiti forse per i pellegrini o come abitazione. Sono rimaste intatte fino al '99 e restaurate.

Continua...


Condividi: FacebookTwitterGoogle+Invia per email

 







 Mostra foto